Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






domenica 28 marzo 2010

Terenzano, seconda di Coppa Friuli: un disastro

Seconda prova di Coppa Friuli a Terenzano.
Un disastro!!!
Ormai bisogna dare per assodato che il problema alla chiappa esiste e bisogna anche imparare a conviverci. Quello che invece non deve accadere è di cadere nell'errore del:
PARTIRE A RAZZO E FINIRE A CA@@O
Mi sono subito reso conto che era troppo veloce il ritmo, già al primo split, i soliti noti erano con me, non mi avevano staccato...3'39'' al primo km io non posso permettermelo ora.
Imperterrito ho continuato a spingere, già al quinto km avevo calato di oltre 10'' al km, sesto e settimo km un disastro.
Di solito nella seconda parte di gara è difficile che mi superino invece oggi è accaduto più e più volte. Solo un sussulto d'orgoglio ha impedito l'ultimo sorpasso anche sul rettilineo finale...e si trattava anche di un compagno di squadra.
Deve rimanere la lezione: anche se queste gare non mi piacciono, anzi a maggior ragione devo prestare attenzione, non peccare di presunzione ed andare con il mio ritmo.
Per il resto una splendida mattinata in compagnia di tanti amici, nel pre-gara, nel defaticamento, nell'attesa delle premiazioni.
Ottimi risultati per la mia Società, Atletica Buja, che porta a casa diversi podi di categoria e personalmente anche la "mia allieva" Monica Zenarolla arriva quinta assoluta e prima tra le MF35 nonostante condizioni di salute precarie.
Lietissima sorpresa anche la vittoria assoluta tra le donne di Federica Qualizza del Gruppo Sportivo Natisone. La conosco pochissimo ma mi ha colpito l'estrema naturalezza nella corsa e quasi il timore di esporsi troppo in questa giornata di "gloria" forse inattesa.

3 commenti:

the yogi ha detto...

beh, questo ci dice che anche i 'marziani' hanno punti deboli... ;) ciao antonio!

Anonimo ha detto...

Ciao Antò, attento ai sovraccarichi: pensiamo di essere indistruttibili e sovrastimiamo le nostre forze. Ma, soprattutto quando sono "pulite", non è così! Io ho sfiorato il sovrallenamento e dopo Roma mi sono reso conto che mi era necessario un periodo di stop. Ora sono fermo da circa 10 giorni: ho fatto una settimana di fermo totale e sto procedendo con la bici. Domenica ricomincio. Ti consiglio di fermarti qualche giorno. E' utile!
Ciao.

Anonimo ha detto...

Il commento sopra era mio: giuseppespenga.splinder.com