Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






venerdì 31 ottobre 2014

VENICE MARATHON



Forse non ci vogliono molte parole per sintetizzare la mia Maratona numero 206 che rappresenta anche la celebrazione di un connubio che va avanti da 20 anni con la SIGNORA MARATONA.
Nell'ottobre del 1994 facevo il mio esordio su una 42 km proprio su queste strade e dopo 4 lustri mi ritrovo ancora a tagliare il traguardo con il sorriso sulle labbra e "I DITI" verso il cielo felice di essere FINISHER.
In aggiunta a ciò la gioia di aver trascinato in questa passione ed in un'avventura durata 22 settimane la mia compagna di allenamenti Elena. Era appena approdata al podismo con tempi sulla Mezza superiori all' 1:50' ma io ho visto sin da subito che i margini di miglioramento erano amplissimi e la voglia di faticare altrettanta.
Realizzare il sogno di una gara in 3:10 praticamente all'esordio era quasi un miraggio...una follia per molti, lei stessa non ci credeva. Io però da subito ho impostato tutte le tabelle per un esordio su quei ritmi ed i risultati mi hanno dato ragione.
In gara le sono stato al fianco scandendo il ritmo in modo costante (guardare la tabella degli intermedi per credere); negli ultimi km ho rotto un po' le palle perchè l'errato posizionamento del cartello 40 km mi aveva illuso di poter strappare anche un 3:09 ma i 14 ponti (infidi come sempre), le curve strette e numerose nel passaggio in piazza San Marco ed il terreno sconnesso hanno rallentato di quei pochi secondi che hanno fatto in modo che il cronometro sancisse 3:10:20 come tempo finale ufficiale.
Le sensazioni non sto qui a descriverle, la gioia di aver realizzato per Elena una 11esima posizione assoluta in classifica generale è immensa.
Forse con lo scorrere delle settimane riusciremo a valutare ancora meglio questo risultato e a guardarlo in prospettiva.
Ad inizio ottobre avevamo inseme deciso di fare l'ultimo LUNGHISSIMO sulle strade della Maratona Città del Vino, si doveva trattare solo di un allenamento e questo è stato, poi eravamo in prima posizione e giustamente ha tagliato il traguardo ma non era quello il vero esordio.



8 commenti:

Anonimo ha detto...

bravo antonio continua cosi e migliora i tuoi tempi su 40 km

Thomas Enzo ha detto...

Complimenti Antonio "Tanta Roba". Una precisione maniacale. Io ho corso alle vostre spalle fino a San Giuliano e ho sfruttato la tua esperienza e te ne ringrazio. E pensare che in riviera c'è' stato un pacer delle 3:10 che ti ha un po' "sfottuto" scherzosamente e poi due su tre (pacer) sono scoppiati. Grazie ancora.

Marco SANTOZZI ha detto...

Grande Antonio! Il solito metronomo e ormai eccellente motivatore e trainer!

olipucci1@gmailcom ha detto...

Bravo Antonio, impressionante vedere la precisione dei ritmi. Con te Elena a sicuramente quello giusto per fare grande cose. Devo dire che anche lei e bravissima! 11° assoluta!!!!

margantonio ha detto...

Thomas l'esperienza sulle 42 mi dà un gran vantaggio, la passione completa il lavoro. Gli "sfotto" li ripago con i numeri che tu hai potuto vedere. Grazie per la fiducia e i complimenti

Paolo Scotti ha detto...

Il fatto che tu fossi un grande atleta è risaputo, ti ho sempre ammirato anche per la tua analisi obiettiva delle sfide a cui ti sei sempre sottoposto. Scoprirti anche come un grande allenatore ti valorizza ancora di più. Portarla dall' 1:50:00 in mezza a un 3:10:00 in maratona è un qualcosa di spettacolare che molti, me compreso, le invidiano! Complimenti sinceri a tutti e due, e aspetto le prossime perché da come scrivi... ;-)

mjaVale ha detto...

complimenti, hai fatto sbocciare un'atleta!!!

domenico abbondanza ha detto...

Complimenti!!!