Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






martedì 26 gennaio 2010

In giro in Val Saisera

Dopo 3 uscite nell'anello della scuola di sci di fondo di Camporosso oggi mi sono avventurato per la prima volta su un anello "aperto". Grazie alla compagnia di amici ho raggiunto la Val Saisera ed ho fatto 3 fantastici giri di 6,8 km.
Nel primo giro non conoscendo il percorso e conscio che salite e discese (soprattutto) potevano essere insidiose me la sono presa con molta prudenza; numerosissime cadute quando ho provato ad affrontare le discese a "spazzaneve" uscendo fuori dai binari.
Quando ho raggiunto una discesa ripida, molto ripida, piuttosto che continuare a cadere ho deciso di affrontarla di petto. E' andata benissimo.
Naturalmente nel secondo giro, avendo preso confidenza, le cadute sono state molte di meno ed il tempo impiegato inferiore di oltre 10'.
Complessivamente 20,5 km, come la volta precedente.
A parte l'aspetto puramente tecnico lo scenario è incantevole: architetture di neve sugli alberi inimmaginabili, panorami di bianche distese, imponenza delle Alpi che ti fanno sentire piccolo piccolo. Mai avrei detto anni fa che poteva piacermi tanto questa esperienza soprattutto perchè immaginavo che avrei fatto molta più fatica ad apprendere i rudimenti.
Ieri avevo comprato sci, bastoncini, scarponi e guanti. Visto che esperienza deve essere cerco di affrontarla con attrezzatura propria.

1 commento:

giovanni ha detto...

si', la val saisera e' veramente una manna per occhi e polmoni.

keep on running

mandi