Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






lunedì 10 novembre 2008

Avvicinamento alla maratona in primavera

Qualche giorno fa ho ritrovato delle fotocopie di alcuni articoli pubblicati sul mensile correre nel lontano 1994 (accipicchia sono passati già 14 anni!) nei quali veniva presentato un percorso di avvicinamento alla maratona in 22 settimane. Sono allegate anche delle tabelle di allenamento ma, cosa importante, per ogni tipo di allenamento è indicato il significato ed il fine dello stesso. Allora, quando ebbi queste fotocopie, avevo corso la mia prima maratona in poco meno di 4 ore (3:52' 48'' per la precisione); su quelle indicazioni, modificandole leggerente ed adattandole alle mie esigenze ho costruito i miei miglioramenti. Il primo step vero fu:
  • Maratona di Roma 12/03/1995 in 3:20'41''

il secondo:

  • Maratona di Egna 17/09/1995 in 2:59'40''

il terzo:

  • Maratona di Torino 12/05/1996 in 2:55'51''

il quarto:

  • Maratona di Roma 16/03/1997 in 2:40'27''

il quinto :

  • Maratona di Vigarano 14/03/1999 in 2:39'28''

il sesto e ultimo:

  • Maratona di Cesano Boscone 8/10/2000 in 2:36'28''

Successivamente abbandonai quello schema di allenamento innanzitutto perchè ero pago del grosso miglioramento, fui costretto all'intervento chirurgico al tendine di Achille.

Ora a distanza di anni me lo ritrovo tra le mani...sono conscio che quei risultati siano inavvicinabili ma mi nasce dentro una sfida personale: provare a rimettermi in gioco, uscire dal mio consueto allenamento basato solo sul progressivo e vedere fin dove posso arrivare in questa mia "terza vita podistica".

Sicuramente non rinuncerò alla quantità (cioè a correre diverse maratone) ma cercherò comunque di individuarne una sulla quale finalizzare il lavoro per la prossima primavera.

Nelle prossime settimane cercherò di mettere on line quelle indicazioni in modo ordinato suddividendo il lavoro per settimane e per differenti obiettivi (al di sotto delle 3 ore, intorno alle 3:15', oltre le 3:30').

Chissà che non possa essere d'aiuto a qualcuno o almeno che fornisca qualche indicazione interessante.

11 commenti:

Rocha ha detto...

Complimenti per i risultati che hai ottenuto, ti auguro di riuscire a replicarli nuovamente !

Gianluca ha detto...

A me interessa molto. Grazie. Ciao.

Sarah Burgarella ha detto...

Caspita, che miglioramenti! Complimenti! Leggerò con molto interesse! A presto!

Massimo ha detto...

i problemi che hai avuto ai tendini sono dovuti carico degli allenamenti,andavi in pista ?

margantonio ha detto...

replicarli è matematicamente ed anagraficamente impossibile. riuscire a prendersi qualche soddisfazione forse è ancora possibile.
i problemi ai tendini furono per una serie di concause a giudizio dell'ortopedico: innanzitutto una predisposizione all'accrescimento di una specie di sperone all'altezza dell'achilleo sul calcagno, secondo l'utilizzo per diverso tempo di un tipo di calzatura che a posteriori giudico molto negativamente...e non ultimo tanti tanti km, diversi dei quali anche in pista

margantonio ha detto...

ops mi è scappata una parola:
dovevo scrivere all'altezza dell'inserzione del Achilleo sul calcagno

Marco ha detto...

Anch'io sarei MOLTO interessato a questo materiale!!! Se lo posti sara' certamente un aiuto e un punto di riferimento importante per tutti!
Ma c'erano molte uscite in pista?
(io sono abbastanza deciso a non frequentarla per parecchio, viste le sollecitazioni che mi hanno dato in luglio)
Grazie!

Frate_tack ha detto...

E dov'è sta tabella. Vedere vedere vedere!!! :-)

margantonio ha detto...

calma frate tack...
pubblicherò queste tabelle con commento poco alla volta...sono 22settimane di allenamenti e tu me le vuoi bruciare in pochi istanti?

Simone ha detto...

Ciao Antonio,
intanto ti auguro di riavvicinarti prima ai 2h40 e poi chissa, mai dire mai!

E comunque e' molto bello vedere questo entusiasmo nel rispolverare quegli allenamenti e la voglia di ripartire nuovamente con ambizione e tanta voglia!!!

margantonio ha detto...

@ simone: entusiasmo nel ripartire sicuramente ma anche CERTEZZA che l'orizzonte è molto più limitato di quello che tu mi prospetti.
riuscire a correre una maratona in 2:48' è un progetto...riuscire ad arrivare a 2:45' un sogno.
ciao e grazie per la stima