Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






giovedì 14 agosto 2008

E' l'unico al mondo...

Se Michael Phelps è l'unico al mondo che può permettersi di fare i risultati che sta realizzando a Pechino penso nessuno possa dubitare che sia anche l'unico al mondo che si consenta la dieta sotto indicata che ho trovato su internet.

Mangiar bene, per sentirsi in forma. Con l'oro conquistato nella 4x200 stile libero, Michael Phelps è entrato ieri nella storia vincendo l'undicesimo titolo olimpico e salendo per la quinta volta a Pechino sul gradino più alto del podio. Dopo l'ultimo trionfo, il nuotatore statunitense ha rivelato il segreto che gli consente di sostenere durissimi allenamenti, cinque ore per sei volte la settimana: un'incredibile dieta - si fa per dire - da 12mila calorie al giorno, sei volte la quantità standard di un adulto maschio. La colazione del campione capace di oscurare Mark Spitz prevede tre uova in padella con il pane, con l'aggiunta di alcuni selezionati ingredienti: formaggio, lattuga, pomodori, cipolle fritte e ovviamente maionese. Poi due tazze di caffè e una scodella di fiocchi d'avena, una "pappa" di cereali spezzettati. Ma non è ancora finita. Ci sono tre fette di pane tostato, con zucchero a velo per assicurarsi che non manchino calorie. Per finire, tre piccole frittelle di cioccolato. Terminata la prima colazione e con le fitte della fame per l'incombere del pranzo, Phelps non rinuncia a mezzo chilo di pasta condita e due grandi panini con prosciutto e formaggio, pieni di maionese. E senza dimenticare mille calorie di bevanda energetica. La cena è il pasto in cui il nuotatore fa la scorta di carboidrati per l'allenamento del giorno successivo. Ancora mezzo chilo di pasta, accompagnato però da una pizza e altre mille calorie di bevanda energetica. Poi a letto per il meritato riposo. "Mangiare, dormire e nuotare, è tutto quello che so fare", ha detto ieri Phelps all'emittente statunitense Nbc.

Forse nuota un po' più lentamente e mangia di meno ma io PREFERISCO Federica Pellegrini...è un mio difetto.

8 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Non sei l'unico ad vere quel...difetto :-)

Master Runners ha detto...

Mi associo!
Buon ferragosto Antò!

Monica ha detto...

a me piacciono entrambi eh eh.... ;)

Michele ha detto...

No non ci credo troppe schifezze .. 3 uova al giorno ?? maionese ?? frittelle ?? 1\2 kg di pasta a pasto ?? ancora maio ?? e la bevanda energetica che sarebbe ?? esagerazioni di stampa temo

Mathias ha detto...

dai infatti..possibile sia vero?!..

Simone ha detto...

ahah, mi viene in mente un'intervista a Gelindo Bordin, che mangiava mezzo chilo di pasta al sugo accompagnate da 2 litri di coca cola. Il giornalista gli faceva notare che non pareva una dieta proprio da atleta e Bordin rispondeva dicendo che con quello che correva avrebbe potuto anche digerire dei sassi :)

Cerco phelps é una bestia, ma immagino che non abbia un apparato digerente molto efficace, vabbé che si allena 5 ore al giorno, ma se io mangiassi il suo equivalente dovrei correre 100km al giorno per non ingrassare, ahah.

ps:sul discorso della preferenza, Antonio hai la mia totale comprensione, nonostante la pellegrini mi paia molto meglio come nuotatrice che come ragazza copertina

Alvin ha detto...

Beh sul tuo difetto...ho paura di averlo anch'io...spero di non guarire mai comunque.
Per quanto riguarda la dieta...sarà che ho appena cenato ma un po mi vien da vomitare...

Valentina ha detto...

...de gustibus...
A vederla, direi che la Pellegrini mangia il doppio!