Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






venerdì 25 giugno 2010

Esagerato!!!

Ringrazio Berlusconi per aver varato questo schifo di manovra finanziaria così la CGIL ha dichiarato sciopero. Quindi giornata libera da poter dedicare alle passioni.
Concordo con Luca una uscita in bici lunga e senza grosse salite. Lui esperto conoscitore di itinerari friulani mi "sfodera" un SELLA CARNIZZA da 110-120 km mi aveva annunciato.
Partenza alle 8 dallo stadio, sono molto concentrato e leggermente teso perchè so che si tratta di uno sforzo mai fatto e seppure mi abbia promesso poca salita sulla cartina ho visto un quota 1000 m s.l.m. che mai ho sperimentato.
Come al solito faccio fatica a tenergli la ruota in piano (che schiappa che sono) ma lui paziente si mette a tirare e volge lo sguardo indietro continuamente. Prendiamo la strada verso Passo Tanamea, la strada sale ma con pendenze abbordabilissime, fatto sta che raggiungiamo quota 800.
Bella discesa molto pedalabile per alcuni km e poi nuova salita a raggiungere e superare quota 1000 in località Sella Carnizza. Anche in questo caso la salita è molto dolce per 9 km; riesco a stare al suo ritmo anche se mi perdona e non spinge più di tanto. Bellissimi panorami in cima e foto d'obbligo che alcuni bikers tedeschi accettano di scattarci.
Roberto the president del Triathlon Udine mi aveva avvertito che la discesa dal lato Resia sarebbe stata difficile ma non immaginavo a tal punto. Pendenze incredibili, procedo con i freni completamente tirati...5-6 km interminabili e da paura.
Il giro prosegue in direzione Resia e Resiutta. Quando Luca mi propone una alternativa di una bella pista ciclabile che però avrebbe allungato "il brodo" accetto con piacere.
La nostra bella mattinata si chiude con 140 km in poco meno di 5 ore e mezza.
Per completare la giornata FULL-SPORT in serata 16 km di corsa lenta al Parco.
SE HAI UN SOGNO INSEGUILO, POTREBBE RIMANERE TALE OPPURE TRASFORMARSI IN UNA SPLENDIDA REALTA'

2 commenti:

Caio ha detto...

Che giornata... siamo sulla strada dell'Ironman? Bellissimo il "giretto" in bici.

Marco "Zanger" ha detto...

Lo vedi che ogni tanto il Berlusca ne combina una giusta?

:-O