Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






martedì 2 giugno 2009

Saliscendi di primo mattino

La stagione delle gare è terminata, ora si viaggia di piacere nella natura. La fatica non sarà minore ma mancherà lo stress del cronometro e delle aspettative del risultato, aumenteranno comunque anche le difficoltà.
Affrontare lunghe salite, pericolose discese, tratti dissestati, abbandonare l'asfalto richiede anche un certo allenamento se si vuole fare bella figura. Ecco il motivo che mi ha spinto e che mi spingerà nelle prossime settimane ad affrontare qualche salita a contatto con la natura.
Stamattina alle 7 meno un quarto ero pronto alla partenza (senza colazione), ho fatto un circuito variato intorno al Zuc, una salita di un km al 7% di pendenza. L'ho fatta 4 volte inserendo anche qualche tratto di pianura e la relativa discesa; quando consideravo ormai concluso il mio allenamento mi sono avventurato per una strada a me non nota ed ho incontrato tre amici, Damiano, Massimo e Milena con i quali ho allungato il mio allenamento fino a portarlo a 20,3 km.
Il tutto con uno splendido sole che riconcilia con la vita. Ed ora sorrido.

2 commenti:

kaiale ha detto...

bel percorso...
immagino fatto anche alla grande

alessio

Simone e Anita ha detto...

Staccare dal cronometro fa bene sopratutto per uno come te che va fortissimo sempre...e poi riconciliarsi con la natura carica le batterie.