Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






domenica 8 febbraio 2009

Maratona di Verona

Statisticamente ci sta il terzo ritiro per infortunio in 160 gare di Maratone e ultra.
Nulla da eccepire avevo avuto un leggero accenno di fastidio in settimana, ma qualcosa di trascurabile, un girino appena trasformatosi in rana che mordicchiava sotto il polpaccio destro.
Ci ho corso su giovedì con buone sensazioni, il ranocchietto giocava, mordicchiava ma mi faceva appena il solletico, cosa vuoi che rappresenti questo, due giorni di riposo e sicuramente passa tutto.
Doveva essere la maratona in cui avrei fatto il pacer con il mio amico Marco che all'ultimo momento mi fa sapere che, vittima di fastidi muscolari, è costretto a rinunciare; durante il viaggio di trasferimento a Verona stamattina con Denis concordiamo che avrebbe sostituito lui Marco ed insieme ci saremmo incaricati di traghettare i volenterosi al traguardo della maratona a ritmo delle 3 ore e quelli della Mezza per conquistare l'ora e mezza.
Si parte, dopo 5-600 metri in ranocchietto ormai avanti con la sua metamorfosi si è trasformato in rospo e mi assesta un morso, trascurabile mi dico.
Altri 400 metri, il rospo oramai ci ha preso gusto è mi morde continuamente, quello che più preoccupa è che la sua metamorfosi incede velocissimamente...
A 6 minuti dalla partenza, quindi prima di aver percorso 1,5 km il coccodrillo assesta un colpo micidiale, dolorosissimo, azzanna e strappa...
Non c'è tempo neanche per rallentare, sono costretto a piantare in tronco, faccio giusto in tempo per uscire dalla carreggiata per non essere travolto dalla fiumana di amici che beati loro potranno faticare ancora per tanti km.
Finisce in questo modo la mia Maratona di Verona...mi sembra inutile esprimere la delusione con parole, evito di aggiungere commenti superflui.
Solo un grande grazie a Denis che da solo ha comunque portato a termine per me il compito di scandire il ritmo delle 3 ore.
Come ho detto all'inizio ci sta un incidente di percorso ogni tanto e basta guardarsi in giro per capire che la mia piccola disavventura è nulla rispetto al grande dramma di qualche altro.
Alla prossima, signora Maratona, stavolta sei stata tu a prenderti gioco di me.

18 commenti:

Michele ha detto...

Auguri di pronta ripresa

Fatdaddy ha detto...

Succede, purtroppo.
Un grossissimo augurio di veloce guarigione!
Peccato non esserci incrociati, sarà per la prossima, eh!? ;)

Danirunner ha detto...

Eccellente filosofia!!! Auguri per un pronto rientro!!!

GIAN CARLO ha detto...

Il guerriero saprà riprendersi in fretta...almeno per Roma

uscuru ha detto...

ha ragione gianca',recupera presto, t'aspettamo a roma.
caz.. pero', mi dispiace davvero. :(

Simone e Anita ha detto...

Peccato davvero,ma in cuor tuo visto l'esperienza, pensavi davvero che piccolo fastidio rientrasse nei ranghi?
Un caro augurio di pronta guarigione.
Simone

Lucky73 ha detto...

Statisticamente ci sta, ma che RABBIA!! Spero sia qualcosa di leggero, le maratone di aspettano!!
Auguri!

Gianluca ha detto...

Mannaggia, mi spiace.
Auguri di pronta guarigione.

Anonimo ha detto...

Ciao sono Toni, (già incontrato a Torino)ci siamo visti dopo il mio arrivo, mi sei sembrato un po giù, ma di certo non è il carattere quello che ti manca. Quindi, pazienza (che è la virtù del maratoneta) e al rientro ancora più passione mi raccomando.

Francorre ha detto...

Auguri di rientro immediato. Con giudizio. Abbasso i girini che diventano rospi e mordono come coccodrilli.

antherun ha detto...

Mi dispiace Antonio...dai statisticamente ci sta: su 160 maratone non sarà certo questo che ti butterà giù il morale! Auguri per una pronta guarigione!

albertozan ha detto...

Auguri per una pronta guarigione Antò!! Ti aspetto a Roma!!

franchino ha detto...

Mannagia Antonio, rischi del mestiere purtroppo. Da quello che ho capito però nulla di grave. In bocca al lupo per una rapida e completa guarigione.

Ciao!

margantonio ha detto...

@ tutti: grazie dei vostri auguri di pronta guarigione. Ora sta a me avere pazienza.
@ Uscuru: a Roma conto di prendermi la rivincita.
@ Toni: scusami se ieri quasi non ti ho riconosciuto e quando sei venuto a salutarmi sono stato "freddino" capisci che la delusione era tantissima e scattare foto era solo un mezzo per scaricare.

Anonimo ha detto...

Non ti preoccupare, ho capito benissimo il tuo stato d'animo ieri alle transenne, è normale quando ci si tiene a qulcosa e poi la sfortuna ridimensiona le aspettative. E poi non eri mica freddo, anzi hai manifestato con sincerità il tuo stato d'animo. Rinnovo gli auguri di pronta guarigione, dai che a qualche maratona riuscirò a starti dietro. Ciao (Toni)

Sarah Burgarella ha detto...

Margantonio! Ieri a Verona ero all'arrivo e quando ho visto arrivare i pace delle 3 ore e non c'eri mi sono detta ma non gli sarà mica successo qualcosa! Poi ho pensato che se avessi avuto un problema lo avresti fiutato subito, e ti saresti fermato subito. Forza Margantonio, spero che ti riprenda presto! Auguroni!

AME ha detto...

forza Antonio è solo un piccolo incidente di percorso dalla prossima sarai il leone di sempre!

Simone ha detto...

L'importante e' che non sia nulla di grave, il resto si recupera in fretta. Per assurdo e' proprio la tua esperienza che magari in questi casi ti fa pensare di poter correre comunque (e sai quanto ti capisco, prima di decidere di non correre una maratona programmata, ci si pensa bene) chissa quante altre volte con un fastidietto simile avevi corso senza problemi .. evidentemente non doveva andare cosi, non ci puoi fare nulla!!!

sai di piu sull'infortunio? spero tu non abbia strappato nessun muscolo, da quello che hai raccontanto pare uno stiramento, no?