Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






domenica 22 marzo 2015

Bertiolo: 1^ Prova Coppa Friuli

Indosso il pettorale di Coppa Friuli e si va. Non è il mio terreno questo, gare che sulla carta sono brevissime ma infinite per le mie gambe quando debbono affrontare ritmi più sostenuti.
Onestamente non ho idea di che velocità posso impostare, nel riscaldamento le sensazioni erano pessime. Mi affido al buon senso e ad una esperienza ventennale che confido non mi tradirà. Al primo lap sto viaggiando a cavallo dei 4' al km, mi sembra che possa andare. Il tracciato è quello che ho già percorso anni fa in occasione della mia ultima partecipazione, si alterna qualche breve tratto di sterrato ad asfalto fatto di lunghi rettilinei. Tengo ma con difficoltà il ritmo. I km sembrano infiniti.
Verso il sesto le gambe sono veramente provate, individuo qualche amico da raggiungere ma le forze non sono troppe e quando dopo una svolta a destra intuisco che ancora la strada è infinita e tutta in rettilineo tiro un po' i remi in barca. Ne approfitta per superarmi in bomba Gianni Stelittano che va a velocità doppia.
Tengo le ultime forze per gli ultimi 500 m che conduco decisamente in progressione che però non è sufficiente a resistere al ritorno di Barbara "l'urlatrice" che avevo superato intorno al settimo.
La media finale segna un 4 netto che mi soddisfa pienamente.
La chiappa fa male ma io ci sono e sulle distanze che mi sono più consone potrò ancora divertirmi.

Come accade sempre in questa competizione si guardano un po' le classifica e si individuano gli amici da tenere d'occhio...per oggi è andata molto bene. Margantonio non è ancora defunto.


3 commenti:

Olivier Déchance ha detto...

E sempre bella la coppa friuli a Bertiolo, complimenti e grazie del commento su garmin ;) Olivier

nino ha detto...

chiappa ? piriforme ?

Anonimo ha detto...

forza e coraggio antonio