Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






giovedì 20 marzo 2014

Dove eravamo rimasti?

Dove eravamo rimasti?

Ah si, al mese di febbraio quando avevo grandi aspettative m anche grandi interrogativi.
Come avrei sviluppato gli impegni durante questa annata sportiva? che obiettivi avrei puntato? le gambe avrebbero retto l'impegno dell'allennamento giornaliero che mi ero proposto? la testa era disposta?

Ebbene qualche risposta è venuta.

Il 23 Febbraio mi presento alla partenza della Maratona delle Terre Verdiane e impostando una partenza prudente riesco a tirar fuori una gara da incorniciare comprensivo di negative split che mi euforizza. Taglio il traguardo in 3:04:57

La settimana successiva si va a correre a Treviso per un'altra gara di 42 km ed è d'obbligo una partenza ancora più tranquilla.
Qui viene il bello perchè nella seconda metà sfodero un 7 minuti di negative split terminando in 3:10:12 con le gambe che vanno di un bene inatteso e gli ultimi 12 km segnano un ritmo da UNDER THREE HOURS. GRANDI SPERANZE PER IL FUTURO



Una settimana di riposo e si ritorna a gareggiare alla FerraraMarathon per affrontare la mia 199^ Maratona. Si tratta di una gara particolare: nei primi 17 km accompagno Elena nella sua fatica sulla mezza cercando di tenerle il ritmo costante e portarla sul miglioramento del suo PB. Non si tratta di un sacrificio enorme perchè sono quasi sui miei tempi del ritmo maratona.






Lei riesce a strappare un ottimo PB in 1:39:24 migliorandosi di 5 minuti mentre io con un ottimo negative split di 6 minuti chiudo in 3:12:36





1 commento:

Olivier Déchance ha detto...

Grandissimo, veramente mi impressioni, chi ti fermera??