Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






martedì 16 ottobre 2012

Onore al Maestro

In quasi vent'anni di sport in Friuli ho conosciuto tanti amici podisti e negli ultimi anni triathleti. Da molti di loro ho cercato di trarre insegnamenti che potessero migliorarmi nello sport o nella vita.
In tutti questi anni uno solo però ho considerato Maestro, sia nella corsa che nel triathlon; Maestro non perchè mi abbia elargito tabelle o consigli che mi hanno cambiato la vita. Per una fase della "nostra carriera" siamo stati compagni di squadra al DLF Udine e ci superavamo con i nostri PB in Maratona senza mai gareggiare nella stessa competizione, capitava qualche allenamento insieme ed era sempre stimolante. Poi lui più dotato ha fatto il salto di qualità. Tutte le volte che ci si trovava ero certo di poter fare un allenamento stimolante. Non potrò scordare mai l'unica occasione in cui riusci a stargli davanti in una gara (Mezza a Gorizia terminata in 1:14 pochi secondi davanti a lui); oppure quella domenica di dicembre che in una semplice manifestazione al Parco del Cormor nella quale si doveva percorrere un'ora riuscì a trascinarmi a superare abbondantemente i 16 km nonostante si trattasse di un allenamento.




Poi si avvicinò al triathlon e dopo alcuni anni ci ritrovammo ad essere compagni di squadra. Qui la sua superiorità è ancora superiore ma nonostante ciò "umilmente" ha saputo darmi consigli e a volte trascinarmi in qualche bell'allenamento.
Ora quest'uomo, questo grande atleta ha coronato il sogno della sua vita sportiva.
E' stato uno dei finisher a Kona, all' IRONMAN DELLE HAWAY. Il sogno di ogni triathleta lui lo ha reso realtà. Sono immensamente felice per lui. E' un traguardo strameritato guadagnato con grinta e con passione, con puntigliosità nella preparazione e senza risparmio di energie. Un traguardo che si è guadagnato con anni di allenamenti duri perchè acquisire il diritto alla partecipazione di questa gara è una impresa da titani.
DENIS DEL BIANCO HAI TUTTO IL MIO RISPETTO E TI MERITI TUTTO L'ONORE CHE RICEVERAI AL TUO RIENTRO.
Per me rimarrai il Maestro.

3 commenti:

corradito ha detto...

Mi associo ai complimenti , grande atleta!!

orlando ҉ magic ha detto...

Complimenti! Un grandissimo.

MauroB2R ha detto...

complimentissimi!