Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






lunedì 9 maggio 2011

Ma è tanto difficile?

Ma è tanto difficile far comprendere che nella vita come nello sport ci sono dei momenti nei quali c'è bisogno di darsi nuovi obiettivi?
Spesso sento esprimere questi giudizi di scadimento sulle mie prestazioni sulla Maratona, ieri uno mi ha definito bollito (lui che penso negli ultimi 9 km abbia beccato una decina di minuti da me).
Non so più che linguaggio utilizzare per far comprendere che il mio unico obiettivo per quest'anno è l'IRONMAN al quale punto per essere finisher e niente più.
Ho condizionato tutto il mio allenamento a questo fine, corro pochissime volte, pochi km e ritmi bassi...cerco di memorizzare un ritmo che mi potrà essere utile in quella gara del 3 luglio.
Le ore trascorse in sella alla bici sono tantissime ma sicuramente non agevolano la corsa.
Nonostante ciò ho corso 4 Maratone in 2 mesi tutte tra 3.16 e 3.26 e tutte con split negativo.
Sono soddisfattissimo di come sta andando. Tra dicembre (Reggio Emilia) e gennaio (Medea) avevo raggiunto il punto più basso della forma a causa del malanno al gluteo, ora sono in costante risalita.
Mettiamo pure che mi fossi concentrato solo sulla corsa e avessi corso altre 3 maratone sotto le 3 ore ora il mio tabellino segnerebbe 121 piuttosto che 118...mi avrebbe cambiato la vita?
Tagliare il traguardo su questi nuovi fronti mi sta gratificando tanto invece.
A chi si ostina a parlare a sproposito però voglio far notare una cosa...mi si può anche definire bollito (azzardato quando faccio una maratona con split negativo di 6 minuti) ma significa veramente non aver capito nulla dello sport sia come prestazione che come spirito.
Lungo la strada ieri ho incontrato veramente amici che erano in crisi nera, camminavano e per tutti loro ho avuto una parola di incitamento.
In questo weekend in poco più di 20 ore ho gareggiato per oltre 6:
  1. 1500 m nuoto in 36'
  2. 40 km di bici a 31 km/h con salita
  3. 10 km di corsa a 4'20'' al km
  • mezza maratona in 1.45
  • mezza maratona in 1.39 naturalmente si tratta della Maratona di Trieste spezzata in 2
pezzi di gare che molti vorrebbero avere nelle gambe. Eppure ci sono gli stolti che continuano con questa storia.
Portare a termine una maratona è sempre onorevole, disonorevole è rinunciare a correrla per paura di non ottenere il risultato sperato o peggio ancora per paura che qualcuno te lo faccia pesare.
Poveri stolti non avete capito molto della mia concezione dello sport e dello spirito con il quale lo affronto.

15 commenti:

fedilele ha detto...

La maggior parte delle volte nella corsa come nella vita io credo che qualcuno durante "il percorso" si dimentichi che sta a noi e solo a noi decidere per come ci si sente di fare ma soprattutto che lo si fa per noi per quello che ci da e non per quello che diranno o penseranno gli altri sul risultato del cronometro.

fedilele ha detto...

ah sì dimenticavo ...ti ho visto mentre mi superavi poco prima del ponte di ferro ^-* non ti ho chiamato perchè ti ho visto molto concentrato...NON COTTO!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Antonio,
non ci conosciamo ma ti seguo spesso nel tuo blog e apprezzo molto la tua tenacia e le tue imprese sportive, compresa quella che stai preparando e si finalizzerà in un’indimenticabile giornata in quel di Klaghenfurt ad inizio luglio.
Ti parla uno che forse ha fatto neanche una briciola di quello che hai fatto tu, che riesce costantemente ad allenarsi per un anno scarso raggiungendo dignitosi risultati e poi nel più bello, per svariati motivi, deve abbandonare vanificando quanto costruito...l'amore per lo sport, che ha accompagnato tutta la mia vita, mi spinge però a riprendere e così con fatica ricomincio, con i soliti ritmi da tapascione e con allenamenti nati male che ti costringono molte volte a camminare!!!
Secondo me e non prenderla come un'offesa, stare a rimuginare quanto successo domenica alla fine ti mette allo stesso livello di quel cafone che ti ha fatto la battuta. Alla fine tu non devi rendere conto a nessuno, soprattutto su un qualcosa che si chiama PASSIONE ed è appunto quella che ci spinge a correre, sudare e ogni tanto anche incazzarsi.
Sappi che chi sa di Sport con la S maiuscola, capisce che significato hanno le tue "involuzioni", e quindi non c'è bisogno di ulteriori spiegazioni, rischiano infatti di contraddire quanto di bello hai scritto nelle ultime righe del tuo post.
Un forte in bocca al lupo per i tuoi allenamenti.
Matteo

Paolo "Cavallo Pazzo" ha detto...

Caro Antonio, si chiama invidia!!!
Nessun Sportivo con la S maiuscola definirebbe un altro sportivo come "bollito"...
Il rispetto per gli altri è il primo insegnamento che ci viene dato dallo sport. L'umiltà di porci nei confronti degli altri, l'umiltà di provare nuove esperienze e darsi nuovi obiettivi, l'umiltà di provarci con forza e convinzione...

Non hai nulla da spiegare, rimani un grande perché hai seminato tanto e chi ti conosce sa bene chi sei.

Avanti per la tua strada a testa alta ;)

mjaVale ha detto...

non devi giustificare o spiegare, di sicuro son parole perse al vento se rivolte a chi, evidentemente da ignorante e maleducato parla a sproposito.
La tua passione per lo sport ti porta e fare grandi cose, con obietivi sempre più ambiziosi...
"...non ti curar di loro, ma guarda e passa..."

Anonimo ha detto...

Nemmeno io ti conosco e nemmeno io posso soltanto pensare di fare un centesimo di quanto hai fatto, stai facendo e farai. Nel mio piccolo ho fatto una ventina di maratone, poi ho fatto una cento, quest'anno proverò un Ultra Trail, mi sto lentamente ma con fiducia avvicinando al triathlon....tutto questo per dire che lo sport è come la vita, si cresce, si cambia, ci si ferma e si va avanti, con tanti amici e colleghi ma alla fine la tua testa è quella che conta di più. Continuerò a seguirti sul blog e chissà magari ci incontreremo da qualche parte...bollito....tsè...il tizio non ha capito nulla però mettici un sorriso sopra.

stefano zed ha detto...

Antonio, a ts mi hai superato al 24 km esatto,hai guardato l'orologio,e sei sparito all'orizzonte,e come l'anno scorso quando stavi guidando Monica verso il suo splendido risultato,ti ho gridato:"vai Anto'!"
stavi andando benissimo altro che palle...ma lo sai benissimo che la mamma degli imbecilli e' sempre incinta.
stefano z.

innovatel ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
innovatel ha detto...

Antonio, pesonalmente sto preparando il mio primo 70.3 e la diffenrenza di allenamenti la sento pur essendo all'inizio.

Te ormai sei quasi in fondo alla preparazione di un 140.6 e bisogna ammirarti sopratttutto prechè hai avuto dei momenti non al top in questo ultimo anno.

Chi parla senza sapere dovrebbe stare in silenzio. Chi ti conosce lo sa benissimo che questi non sono i tuoi tempo. Chi ti conosce sa bene quale è il tuo sogno.

Chi non ti conosce o anche chi ti conosce e parla per parlare ... bhe ... non c'è molto altro da aggiungere!!! :)

Anche a me hanno detto "perchè vai piano? perchè ci metti tanto?" ecc ... e quando ho detto "uso la gara come allenamento" la rispsta è stata "si solita scusa di uno che non riesce a fare il tempo" ... ed a quel putno scoppio a ridere in faccia e mi levo il soggetto dalla mia vista!

Filippo ha detto...

Post interessante per seguire il percorso che ti porterà dritto al tuo obbiettivo, parole vane per gli sportivi da Bar Sport, hai presente le famose sette donne per ogni uomo? Ecco,oOgni sportivo ha sette detrattori personali..
Buone corse!

margantonio ha detto...

vi ringrazio delle vostre parole.
questi sfoghi sono ingiustificati forse ma è ciò che il cuore mi ispira.

Anonimo ha detto...

Cosa vuoi che ti dica, ha semplicemente detto quello che pensava. Visto che prima correvi la maratona a 2'40 ora ti vede correre a 3'15/3'30, un tempo da pellegrino, cosa vuoi che ne sappia lui che tu hai cambiato sport?
Perchè ti arrabbi tanto se lo sport lo fai solo per passione?

P.S. Sono quasi sicuro che eliminerai questo post perchè tu tieni solo quelli che ti fanno i complimenti!!!

margantonio ha detto...

Caro Anonimo non ho mai eliminato alcun commento. E questo lo lascio ancora più volentieri a dimostrazione della tua incompetenza ed ignoranza. Sappi che domenica dopo 5 ore e mezza di nuoto e bici, non certo di relax da pellegrino sono passato ai 21 km di 28 in 1:37 che secondo me te li sogni.
Povero deficiente...ti compatisco.
A proposito se domenica vuoi venire alla 9 Colli ci divertiamo pedalando

Anonimo ha detto...

Perchè offendi? Io non l'ho fatto.
Se hai un blog aperto devi anche accettare le eventuali ctiriche.
Ho solo cercato di spiegare la faccenda del bollito.
Certo che fai delle cose fuori dal normale però non sei più veloce come prima in maratona, e può essere anche logico, ma non tutti lo sanno.
Ciao.

Anonimo ha detto...

un tantino permaloso.....