Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






lunedì 13 ottobre 2008

Munchen Marathon: prime impressioni

Sono appena tornato da Monaco di Baviera. Posto solo alcuni flash che spero domani di approfondire al meglio.
  • una bella maratona solo per amatori:
  • un pubblico partecipe e caloroso;
  • un arrivo nell'Olympiastadion che emoziona all'inverosimile;
  • una esperienza particolare da pace-maker personale per la mia compagna di squadra Laura Ursella all'esordio in maratona;
  • arrivare mano nella mano in 2:56'54'' con la terza assoluta di una maratona internazionale;
  • avere i brividi sulla pelle quando uno speaker cità il nome della tua società in Marienplatz quando si passa davanti a migliaia di persone;
  • sentire che compagni di squadra arrivano in lacrime all'esordio di una maratona;
  • 18 compagni di squadra all'arrivo della Munchen Marathon con ben 12 PB, e sapere che pochi anni fa ero quasi il solo a praticare la maratona;

°

avvicinandosi allo stadio olimpico

°

°

poco prima della partenza

°

°

la premiazione di Laura come terza assoluta

°

con la nuova maglia "internazionale" personalizzata

°

°

all'arrivo insieme a Laura (peccato che quell'atleta in rosso ci ha "impallato")

°

°

lui, lei e ...il pace-maker (Giovanni, Laura e Antonio)
°

°

ed infine la medaglia come giusto premio.

11 commenti:

FabRos ha detto...

Bravo Antonio, in quello stupendo stadio nel 1995 ho visto arrivare mio padre. Prima o poi la farò pure io per portare avanti la tradizione famigliare.
Saluti, FabRos

Michele Menotti ha detto...

Grandissimo Antonio! Si può quindi dire che l'opoerazione Munchen Marathon è andata benissimo. Se puoi farlo, prova a postare anche un commento "a caldo" di Laura, alla sua prima maratona. Leggendo quanto scrivi, ho messo subito questa maratona nel calendario dell'anno prossimo. Complimenti di nuovo, non solo a te come trascinatore, ma anche a tutti i tuoi compagni di squadra.

Andreadicorsa ha detto...

Bravo Antonio sai sempre ottenere delle belle soddisfazioni!!!
6 un grande!
ci vediamo tra 12gg a Venezia

margantonio ha detto...

per FabRos: mi auguro che tu non voglia aspettare l'età di papà Antonio prima di provare la Munchen Marathon?
per Michele M.:ho proposto a Laura di fare un commento, la maratona è veramente bella e la Operazione Munchen marathon ha avuto un gran successo. Siamo già certi di ripeterla nella prossima primavera da qualche altra parte...le porte sono aperte a tutti, naturalmente.
per andrea: il grande sei tu ora, io mi prendo le piccole soddisfazioni

Furio ha detto...

Deve essere stata proprio una trasferta ricca di emozioni, complimenti Marcantonio!

franchino ha detto...

Bravo come sempre Antonio e complimentissimi a LAura!

margantonio ha detto...

ho fatto il mio "compitino".
è bello scoprire però che ci si può emozionare anche alla 149^ maratona come fosse quella d'esordio

Daniele ha detto...

C’era anche la staffetta vero? Come ti è sembrata? C’era una mezza idea di andarci visto che la staffetta di Vienna era stata molto divertente… ma poi non se n’è fatto niente.. magari l’anno prossimo…

Complimenti per come ti/vi è andata.

margantonio ha detto...

Per Daniele: si c'era la staffetta ma personalmente non mi ispira ed è assolutamente secondaria. La maratona è maratona perchè dura 42 km, è sofferenza, è fatica, ma è anche possibilità di versare qualche lacrima al traguardo e poter dire "io l'ho fatta"...tutta, non un pezzo.Naturalmente non c'è nulla di snob in questo giudizio...ciao

Daniele ha detto...

Sai, per chi non ha mai corso e magari in un mese arriva a correre 6 km e si sente parte di un gruppo e vive comunque l’emozione di una corsa forse la considera…

Forse al mondo non esiste solo la maratona.

gianluca ha detto...

Complimenti a te e a Laura (Terza assoluta all'esordio!)