Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






domenica 8 giugno 2008

Maratona di Jesolo

7 commenti:

giampy ha detto...

Un vecchio leone combattente come te, di una classe di ferro come quella del 66 non si può abbattere così, è soltanto una piccola battaglia andata male. Rialzati in piedi e presto torna a sfidare il tempo per le strade del mondo.
Forza Antò, ammaina questa bandiera bianca e riparti!!

Nikka ha detto...

A ragione Giampy...FORZA GRANDE MARATONETA!;)

un bacio

Nikka

Monica ha detto...

antonio - sei sempre il piu' grande.
bacio campione!

Daniele ha detto...

Forza! Passata la delusione, sarà di stimolo per ripartire ancora più forte di prima!!!

margantonio ha detto...

La bandiera è giusto che continui a sventolare a futura memoria...
è la lezione che deve restare: rispetto e convinzione quando si affronta la maratona.
Grazie a tutti.

Bellabigo ha detto...

la tua forza è stata quella di decidere con coscienza di fermarti in una gara in cui sarebbe stato deleterio arrivare fino in fondo... Un atto di coraggio atletico che ti fa onore... vedi di recuperare che la prossima maratona è dietro all'angolo :-)

Francarun ha detto...

hai fatto bene a non forzare, hai preso la decisione giusta, che invece tanti non prendono per caparbietà, e poi si fermano per molto tempo lamentandosi del proprio errore.
per me hai comunque tagliato il traguardo, quello della saggezza.
Bravo Margantonio.

PS: peccato per la foto, sarà per la prossima maratona, è stato un piacere conoscerti.
Ciao Franca.