Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






domenica 18 maggio 2008

Marcia degli asparagi e Inter

Impossibilitato a gareggiare in questa domenica per festeggiare la Prima Comunione di mia figlia ho pensato bene di rimediare comunque una sgambata correndo la Marcia degli Asparagi a Tavagnacco (UD), pochi km da casa e quindi possibilità di un rientro rapido, doccia e bello e pronto per "partecipare" alla celebrazione. Erano anni che non partecipavo ad una non competitiva, oramai molto spesso preferisco la tranquillità del parco e la sicurezza di trovare amici e percorso ben misurato piuttosto che andare in giro con il rischio di incrociare percorsi sì nuovi ma mal misurati e "troppo tecnici" per le mie delicate caviglie. Stanotte a Udine ha diluviato e la sveglia mattutina non era da meno. Non avevo comunque intenzione di rinunciare, lungo il breve tragitto in macchina ho affrontato un tremendo acquazzone, sembrava di affrontare un fiume in piena che mi veniva incontro. Sono stato uno dei primi a giungere sul luogo della partenza e contraddicendo (ma ero giustificato) le mie critiche sono partito anticipatamente. Ho percorso con grande piacere il tracciato segnato dagli amici Renato e Adriano, un percorso che in parte già conoscevo lungo l'ippovia ma che mi ha fatto scoprire bei posti a quattro passi da casa. A tratti la pioggia dava una tregua ma nel finale era incalzante, in alcuni tratti la strada era completamente allagata, i ciuff ciuff delle mie scarpe molto spesso hanno rischiato di trasformarsi in splash quando lungo una breve discesa ero praticamente in un fiume che scorreva. Complessivamente ho percorso 10,5 km al ritmo di 5' al km con uno spirito di grande rilassatezza.

Questo pomeriggio poi la mia antica passione calcistica mi ha tenuto attaccato al video a soffrire fino all'ultimo minuto per questo Scudetto che il grande Ibraimovic ha regalato alla squadra nerazurra. Dopo tanti anni ho finalmente potuto tirare fuori una maglia che mio suocero mi aveva regalato diversi anni fa: si tratta della maglia originale di Brehme che faceva parte dell'Inter dei record che vinse lo scudetto nel 1989. Mi sono concesso un momento di follia... ma ne è valsa la pena.

12 commenti:

franchino ha detto...

Eh Eh... Bravo Antonio e complimenti per la Inter! Ma poi ti sei scolato il bottiglione nella foto in basso a sinistra...?!?! Ciao!

Maorirunner ha detto...

Ciao Antonio, approfitto del tuo blog per fare i complimenti a Renato e Adriano per la corsa che hanno organizzato. Ho fatto il percorso da 16 km, il tracciato era bellissimo, ottimamente segnato e curato in ogni particolare. Purtroppo diluviava e la gente chissà perchè?? ha paura di bagnarsi...peccato, a parer mio la pioggia battente ha reso il tutto ancor più divertente (ma qualcuno si ricorda quant'è bello giocare nelle pozzanghere????)....
Stefano

albertozan ha detto...

Anto'...non si può essere perfetti.....se non c'era quell'ex bianconero...;)

Giulyrun ha detto...

Io lo scudetto l'ho cucito sulla canotta da corsa - vedi foto sul mio blog -

giampiero ha detto...

..i calzini almeno te li potevi levare...

..c'è un pò di samp anche in questo scudetto..

Marco ha detto...

Grande Antonio!!! Complimenti per la passione neroazzura (che "affligge" anche me!)!
Bello, poi, lo spirito con cui ha partecipato alla non competitiva... grande!
Ciao
Marco

margantonio ha detto...

X giampiero: i calzini li ho lasciati apposta, anzi volevo farla con addosso solo la maglia, poi ho optato anche per il calzoncino.
X franchino: che ha notato la boccia di 3 litri di vino si tratta di un vecchio premio alla Maratona si Grottazzolina.
X tutti: noi interisti abbiamo sofferto troppo tra il 1989 e il 2006, quasi venti anni...ed ora che c'era la possibilità di gioire l'ho fatto e chi non è d'accordo non è in buona fede.

Ren ha detto...

Mi ha fatto piacere vederti alla marcia di Tavagnacco che io e l'amico Adriano abbiamo organizzato e colgo l'occasione per ringraziare tutti quelli come te che non si sono spaventati davanti a una pioggia battente che non ha mai cessato di cadere. Ora siamo in debito con la fortuna e questo ci invoglia ancor di piu' a migliorare i nostri percorsi rendendoli ancor più soffici anche per le tue caviglie.... Ciao
Renato

Gianluca ha detto...

Bellissima la maglietta con lo sponsor Misura... ma soprattutto che nostalgia!
Complimenti e naturalmente forza Inter!!!

fabiodelpia' ha detto...

Che peccato!! Eppure ti facevo un bravo ragazzo...

Daniele ha detto...

Vi è andata bene... se non tornava Ibra mi sa tanto che l'avreste lasciato a Parma... :-)

cinzia ha detto...

ciao Antonio ... ti ho pensato fortemente in quella domenica... io ero a Udine a 4km da Tagnacco(ero a Pagnacco dai miei) e la pioggia non ha dato tregua. A fine gara ti sei dato a un bel piatto di asparagi??? mandi