Nessuno può sentirsi sicuro di vincere, al momento di partire. Non si può star certi nemmeno di arrivare fino in fondo. La maratona è l'unica gara che si può perdere anche correndo da soli.

Perle di saggezza

Se vuoi correre, corri un miglio. Se vuoi conoscere una nuova
vita, corri la Maratona!


Emil Zatopek (citazione segnalatami da Giovanni Chessa)

Me medesimo in numeri

213 MARATONE corse



PB 2:36'28'' 08.10.2000 GoldMarathon Cesano Boscone (MI)







un centinaio di MEZZE corse



PB 1:13'09'' 01.10.2000 Udine







cinque 6 ORE




PB 73,096 km (Buttrio 2014)







cinque 100 km (4 Passatore)



PB 8:51'28'' giugno 2005 in pista Fagagna (UD)



PB Passatore 9:09' 2004 Firenze-Faenza







una 12 ORE



PB 119,571 km
31-08-2014 Passons (UD)







3000



PB 9'39'' San Vito al Tagliamento (PN)







5000



PB 16'27''







10000



PB 35' 36''







3 VOLTE IRONMAN FINISHER






giovedì 24 gennaio 2008

Rinuncio alla maratona del Salento

Rinuncio alla maratona del Salento, ci rinuncio perchè avendo recuperato la voglia di correre e la capacità di fare sacrificio sul lavoro di qualità conto di poter migliorare. presentarsi in gara in maratona significa quanto meno sacrificare due settimane di lavoro di allenamento, rinuncio perchè essendo leccese sò che il Salento è maledettamente lontano da Udine (30 ore di treno tra andata e ritorno), rinuncio perchè CREDO che a Treviso potrò fare bene se riesco a lavorare bene in questi due mesi.

5 commenti:

Monica ha detto...

mi sembra che il tuo discorso non faccia una piega. l'importante e' prendere la decisione che ci fa stare meglio. in bocca al lupo con i tuoi allenamenti!!

Mathias ha detto...

mi associo..sobbarcarsi tutto quel viaggio in treno può incidere magari anche sulla freschezza atletica e mentale

marco ha detto...

Giusta la decisione ma per uno come te fare in primavera solo Treviso è davvero poca cosa considerato che la Maratona di Treviso è piuttosto scorrevole tanto che le prestazioni cronometriche non vengono nemmeno omologate visto i lunghi tratti in leggera discesa. Nel 2007 molti podisti con personale attorno alle 3h 10' sono scesi sotto le 3 ore

margantonio ha detto...

Marco, dissento in modo assoluto da come poni il discorso rispetto alla Maratona di Treviso.
1) nè io nè la maggior parte degli amatori corre in funzione dell'omologazione (dove poi?) del risultato;
2) non conosco le tue esperienze sulla maratona ma ti assicuro che con le mie quasi 150 corse non esiste una maratona facile;
3) la maratona di Treviso non presenta difficoltà, è scorrevole, questo nessuno può negarlo ma la gara bisogna correrla e se tu pensi che si possano guadagnare 10 minuti per chi corre in 3 ore allora ti devo dire che la maratona la conosci molto poco.

margantonio ha detto...

naturalmente con Marco sono disposto a spiegare con maggiore precisione le ragioni delle mie affermazioni...
e naturalmente Treviso non sarà la mia sola maratona primaverile...